domenica 21 aprile 2013

               FOCACCINE CON LATTE DI SOIA MORBIDISSIME




Il risultato è ottimo, garantito, ancora una volta mi sono cimentata in quest'impresa dei cibi lievitati.

Ho preso la ricetta sempre nel blog di mamma papera però questa volta per questione di comodità ve la scrivo anche qui, visto che in molte mi avete chiesto di farlo!

ingredienti:

250 gr di manitoba
300 gr farina 00
200 ml di latte di soia
200 ml di acqua
10 gr di lievito di birra, io ho usato quello madre e ne ho messo 20gr
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
45 gr di burro
1 cucchiaio pieno di olio di oliva

per finire
sale grosso
aghi di rosmarino
olio extra vergine di oliva
acqua
pepe ( io ho utilizzato il pepe di sichuan della Tec-al)

Procedimento:

Chi ha la possibilità può fare l'impasto utilizzando la planetaria, io faccio tutto il lavoro a mano, e devo dire che ho una soddisfazione pazzesca, perchè quando le ricette mi risultano e sono strepitose posso dire che è tutto merito mio.

Miscelate il latte di soia e l'acqua riscaldateli leggermente fino ad ottenere circa la temperatura di 37°, aggiungetevi il cucchiaino di zucchero e scioglietevi il lievito.

Miscelate tra loro le farine, (tranne 50 gr che vi serviranno alla fine), aggiungete i liquidi e con una forchetta cominciate ad amalgamare piano piano il tutto.
Aggiungete l’olio di oliva, il sale e 1 cucchiaio di farina e continuate a lavorare con la forchetta, aggiungendo farina mano a mano che questa viene assorbita, però ricordate di tenerne almeno un cucchiaio per la fine, vedrete che dopo un pò non sarà più possibile continuare con la forchetta ed ecco che dovrete avere il coraggio di continuare ad impastare con le mani, coraggio perchè l'impasto risulterà particolarmente appiccicoso, quindi non vi demoralizzate, e preparatevi tutti gli ingredienti davanti in modo tale che non dovrete lavarvi le mani ogni 5 secondi.....semmai si appiccica troppo mettete le mani 1 secondo sotto l'acqua e continuate.

Appena l’impasto risulterà lucido, liscio ed elastico, iniziate ad inserire il burro a piccoli pezzi, un pezzetto per volta, inseritene solo quando il precedente è stato del tutto assorbito.
Continuate ad impastare finchè l'impasto ad occhio diventa ben lucido, e non si attacca al vostro piano di lavoro.
Formate una palla e mettetelo in una ciotola a lievitare, coperto con pellicola, dentro il forno spento.
Fate lievitare fino al raddoppio. per me ci sono volute 2 ore circa.

Quando l’impasto sarà raddoppiato, tiratelo fuori dalla ciotola, su un piano leggermente infarinato, sgonfiate delicatamente l’impasto con i palmi delle mani, fate le cosiddette pieghe, le trovate a questo link ben spiegate qui e la ciotola stessa sopra l'impasto a mo di cappello per una decina di minuti.

Riprendete l’impasto e ricavate delle palline di 100 gr circa, fate attenzione perché l’impasto è appiccicoso, quindi le mani devono essere infarinate, formate le palline come spiegato qui, e poi appiattite leggermente le palline dando una forma circolare, appoggiate in una teglia coperta da carta forno e fate lievitare ancora per mezz’ora.
Quando saranno lievitate, spennellate con un emulsione composta da olio e-v-o e acqua, fate delle fossette profonde ma delicatamente per non fare uscire i gas, cospargete con del sale grosso e pepe (non troppo) e aghi di rosmarino. Infornate in forno già caldo a 200° ventilato per circa 15/20 minuti, regolatevi con il vostro forno.

Et voilà






4 commenti:

  1. Ho già cenato, ma mi hai fatto venire fame ;)

    RispondiElimina
  2. mi hai fatto rivenire fame..slurp ne mangerei a iosa

    RispondiElimina
  3. che bella ricetta e a quest'ora mi è venuta una gran fame

    RispondiElimina

un bacino a te che sei passato